Cittadinanza Onoraria di Sestino (Arezzo) 2013

Domenica, 4 agosto 2013, dopo uno straordinario concerto, sul palco del Teatro Comunale “P. Cavallini” di Sestino (Arezzo) sono saliti gli Amministratori e il sindaco Elbo Donati ha annunciato che, il Consiglio Comunale  ha deliberato la cittadinanza onoraria per le due pianiste Laura e Beatrice Puiu.

Il Teatro, affollatissimo per l’occasione, accoglie con un boato l’annuncio.

“Per l’onore e l‘amicizia che è stata costruita con Sestino e con le famiglie di Sestino – ha introdotto il sindaco Donati – per la grande musica che portano ormai da quattro anni nel nostro paese, come riconoscimento anche delle attività di educazione alla musica a livello internazionale, le due concertiste meritano tutta la nostra riconoscenza. Il consiglio comunale alla unanimità ha deliberato – quindi – di attribuire loro la Cittadinanza Onoraria”.

Si sottolinea l’eccezionalità dell’evento rendendo noto che Sestino ha attribuito tale riconoscimento soltanto all’On. Sanarelli nel 1904 e al Magnifico rettore della Università degli  Studi di Urbino, Sen. Prof. Carlo Bo, nel 1986.

Le protagoniste, emozionate si trovano inaspettatamente a firmare sul palco il “Libro d’Oro” del Comune.

“Un’emozione grandissima – spiegano Laura e Beatrice. “Un onore inaspettato e profondo. Per noi l’Italia è straordinaria, il faro del mondo per l’Arte, la Musica, la Scienza… Nelle Rappresentanze Diplomatiche all’estero non manchiamo mai di ricordarlo. Ogni piccolo paese, come Sestino, è Italia ed è sinonimo di grande cultura, di grande civiltà.”

“Il riconoscimento del Valore dell’Arte – hanno continuato in duetto – ha anche una preziosa e indispensabile valenza sociale ed educativa. Con questo importante gesto – non solo verso di noi, ma verso la Cultura – che scrive la Storia Italiana nel mondo -, Sestino ha valorizzato e riconosciuto questo grande ruolo che ha nella formazione dell’individuo e in modo particolare al giorno d’oggi”.

Dr. Giancarlo Renzi

(docente e storico sestinese)

Roberto ZANESI (writer)

Lo scrittore cita le due pianiste Laura & Beatrice Puiu nel suo libro “Il nido e altri racconti” – editore Olimpia 2011 “Sull’argine di Babadag” “La madre del dottor Zivago suonava la balalaica, lui era un poeta. Nel caso delle gemelle Puiu è invece accaduto il contrario. Figlie di una delicata poetessa romena, che le ha […]

READ MORE

Giovanni Villani (journalist and writer) L’Arena

“Pianofortissime sorelle Puiu, tecnica e sincronia. Timbrica possente e un gioco delle parti scorrevole e sottile. Suonare in due l’unico pianoforte è un’occasione per mostrare a che punto può arrivare l’intesa fra un musicista e l’altro, se possibile fino alla comunità e sincronia delle rispettive intenzioni poetiche e non solo del suonare insieme ritmicamente. Un atteggiamento questo […]

READ MORE

Fazil Say (pianist and composer)

“ Da anni seguo con interesse e con grande ammirazione le sorelle Laura e Beatrice Puiu. Nella loro arte hanno raggiunto un livello virtuoso e molto creativo. E’ affascinante vedere come siano riuscite ad eseguire con successo le mie opere, scritte originariamente solo per un piano, adattandole a due pianoforti. Questa interpretazione ha rispecchiato lo […]

READ MORE

Renzo Trabucco

“(…) voglio davvero farvi i miei più vivi e sinceri complimenti, perché siete due pianiste straordinarie!  La bellezza delle composizioni è fuori discussione, ma la vostra interpretazione è il vero grande gioiello del CD: tra di voi c’è un’intesa talmente totale che si ha nettamente l’impressione che a suonare sia una sola persona con quattro […]

READ MORE